• Bikin’ in the rain

    Sono rientrato dalle vacanze soltanto da una settimana ma sento già la mancanza delle montagne, come se fossero un ricordo lontanissimo… Quest’anno è stato ancora più bello perché da “semplice” camminatore (trekker, all’inglese) sui grandi massicci delle Dolomiti mi sono trasformato in mountain-biker…la prospettiva è diversa: non si cercano i sentieri ripidi sulle rocce–che sono “impedalabili” in bicicletta–ma le mulattiere, le carrareccie e le strade forestali sterrate, immerse nella foresta. Ho anche sperimentato per la prima volta il down-hill: una variante estrema della mountain-bike in cui si va solo in discesa (si sale in seggio/funivia) con biciclette iper-resistenti e pesantissime a rotta di collo per pendenze tendenzialmente folli e suicide. In due ore ho bruciato quattrocentocinquantamila calorie e sudato ottantasette litri di sudore…non sono caduto, per…

  • La magia di Kintulampi

    Kintulampi è un vecchio cottage sulla riva di un laghetto sperduto nella foresta che circonda Tampere. Si trova nel cuore della “Regione dei Laghi”–in Finlandia ce ne sono duecentomila–e ci si arriva solo a piedi attraversando i boschi, che d’estate sono spesso allagati e d’inverno sepolti nella neve. Tanto tempo fa, una notte, sono andato da solo in fondo al molo…mi guardavo attorno ma non c’era nessuna luce, nessun rumore…sono rimasto immobile alcuni minuti cercando qualcosa da vedere o da sentire, ma c’era soltanto il buio più nero e il silenzio più totale. Il blackout dei sensi…a destra e a sinistra, in alto e in basso, dappertutto. Solo le dita dei miei piedi che…