• discesa-agli-inferi

    Discesa agli Inferi (in the mix)

    C’era una volta un ragazzo che aveva vent’anni, che si faceva chiamare Eingel DJ e a cui piacevano tanti tipi di musica ma soprattutto molta techno…non quella commerciale, nemmeno quella “tunz tunz” del Coccoricò (più pesante, ma sempre commerciale)… Gli piaceva la techno underground, quella più ricercata, sperimentale…ad esempio la psychedelic trance degli Astral Projection, o la progressive house che suonano nei clubs europei di un certo livello, soprattutto in Inghilterra…oppure la minimal-techno di Plastikman di cui vi ho già parlato… In Italia…lasciamo perdere: sono tutti generi e terminologie praticamente sconosciute…c’è soltanto “la disco”, dove ti porta “il PR”, così entri “in lista”…dove ci “si veste fighetti”, dove mettono solo la musica commerciale di Radio…