• Bikin’ in the rain

    Sono rientrato dalle vacanze soltanto da una settimana ma sento già la mancanza delle montagne, come se fossero un ricordo lontanissimo… Quest’anno è stato ancora più bello perché da “semplice” camminatore (trekker, all’inglese) sui grandi massicci delle Dolomiti mi sono trasformato in mountain-biker…la prospettiva è diversa: non si cercano i sentieri ripidi sulle rocce–che sono “impedalabili” in bicicletta–ma le mulattiere, le carrareccie e le strade forestali sterrate, immerse nella foresta. Ho anche sperimentato per la prima volta il down-hill: una variante estrema della mountain-bike in cui si va solo in discesa (si sale in seggio/funivia) con biciclette iper-resistenti e pesantissime a rotta di collo per pendenze tendenzialmente folli e suicide. In due ore ho bruciato quattrocentocinquantamila calorie e sudato ottantasette litri di sudore…non sono caduto, per…

  • Più nero del viola

    Sono in giardino e sto leggendo un libro di Marco Aime, “Sensi di viaggio“…non sto viaggiando da nessuna parte ma vengo colto da un raptus e prendo la matita…scrivo sulle pagine bianche in fondo al libro (mi sono sempre chiesto cosa le mettevano a fare)…e dopo qualche tempo eccomi qua che le copio nel mio blog. E’ venerdì 17 giugno…è circa mezzanotte e io mi godo di poter stare finalmente all’aperto–senza stanze, tetto e mura–perché è solo da ieri che siamo venuti a vivere a Cadriano, finalmente fuori dalla città. Una brezza fresca spazza via le ultime nuvole e apre il cielo su una luna piena fresca di eclissi…è pazzesco e…

  • Il Sassopiatto e il ruscello Zen

    È un anno che aspetto questo giorno…sono determinato come non mai. Voglio raggiungere la cima del Sassopiatto, quota 2.958 metri, salendo lungo la possente rampa inclinata da cui prende il nome questa montagna, che fa parte del gruppo del Sassolungo. Matilde ci dà la sveglia con i suoi versetti, sono le 7:37. Facciamo colazione tutti insieme e dopo un’ora abbondante di macchina da Cavalese arrivo a Campitello. Sono da solo con Olmo; compriamo il giunzaglio dimenticato a casa e prendo i biglietti per la funivia “Col Rodella”. Alle 10:30 usciamo dagli impianti di risalita e imbocchiamo il sentiero che dal rif. Federico Augusto ci porterà al rif. Pertini poi al…