Archive for Settembre, 2012

Verrà il giorno

Set 20 2012 Published by under Articoli

C’era una volta un mondo in cui si poteva fumare in tutti i luoghi pubblici:

– al cinema lo schermo era oscurato dalle nuvole di fumo degli spettatori davanti a te;

– in treno per attraversare la carrozza fumatori occorreva la maschera anti-gas;

– al ristorante dovevi distinguere il sapore del tuo piatto dalla puzza di chi ti stava fumando in faccia

Momenti di inciviltà che oggi fortunatamente sono inconcepibili.

Trovo sia davvero un segnale positivo che il senso civico a volte faccia un salto in così poco tempo. Io per primo: ero un fumatore piuttosto accanito e poco rispettoso degli altri.

Spero capiate che non sto facendo della morale, ma solo cercando di tirare le somme

…e di fare un ragionamento sul futuro–con una similitudine.

Le automobili moderne inquinano molto meno di tanti anni fa, ma la puzza vomitevole che si sente su un viale trafficato è davvero insopportabile. Oltre che, naturalmente, a dir poco insalubre.

(Continuo sempre più a chiedermi cosa ci stanno a fare al mondo le città, con i loro costi più alti, la qualità della vita più bassa, l’inquinamento alle stelle…ma non divaghiamo).

Non ci facciamo caso, ma è così…ci siamo abituati a respirare lo smog, esattamente come una volta non facevamo caso a ci chi fumava di fianco, al cinema o al ristorante e dappertutto.

E allora, io spero e io prego che un giorno tutto questo possa cambiare.


Da parte mia faccio qualche piccola scelta: ho un’auto ibrida che ha il record di minori emissioni…e soprattutto, tutte le volte che riesco, vado in giro in bicicletta.

Emissioni zero, consumi zero.

Ripeto:

ZERO

Ma la mie mie scelte personali sono soltanto una parentesi

Non scambiatemi per un ambientalista sfegatato, vi sto soltanto raccontando qual è per me il vero futuro e il vero progresso su cui dobbiamo investire capitali, intelligenza e tecnologia.

Verrà il giorno in cui non sentiremo più puzza di smog e potremo girare per strada rischiando minori malattie.

Quel giorno, ci sentiremo più evoluti…e ci chiederemo come abbiamo fatto a sopportare tutto questo per tutti questi anni.

Sto forse sognando? Spero proprio di no. Spero che un giorno questa visione sarà diventata realtà.

E a te, vecchio furgoncino bastardo che eri davanti a me oggi in coda in tangenziale e che mi hai scoreggiato nafta addosso per tutto il tempo, ecco il mio pensiero più sincero e più profondo…

No responses yet